Il Francobollo di Poste Italiane che rende omaggio all'Amarone ha iniziato il suo viaggio

Il Francobollo di Poste Italiane che rende omaggio all'Amarone ha iniziato il suo viaggio, su buste e pacchi, alla volta dell'Italia e dell'estero

Foto dell'evento

Negrar, 18 ottobre 2013 - Riconoscibile da un grappolo di uva Corvina, ha iniziato a viaggiare su buste e pacchi, alla volta dell'Italia e dell'estero, il Francobollo dedicato all'Amarone da Poste Italiane. Si tratta di uno dei 15 bolli, del valore di 0,70 euro ciascuno, che rendono omaggio ad altrettanti vini Docg nell'ambito della serie tematica "Made in Italy", ispirata alle eccellenze enogastronomiche italiane.

Per l'occasione oggi nell'Ufficio postale di Negrar in via Rizzardi è stato predisposto un annullo speciale, realizzato dalla Filatelia di Poste Italiane, che è stato tenuto a battesimo dal vicepresidente del Consorzio Tutela Vini Valpolicella Daniele Accordini, dal sindaco di Negrar Giorgio Dal Negro, dal direttore della Filiale di Poste Italiane di Verona e provincia Gianfranco Bedendo e dal direttore dell'Ufficio postale di Negrar Paolo Zantedeschi.

«L'Amarone rappresenta una delle eccellenze del nostro territorio» ha esordito il primo cittadino di Negrar, auspicando che l'immagine del vigneto impresso sul francobollo contribuisca a far conoscere la Valpolicella in ogni parte del mondo. Guardando all'Italia e soprattutto ai Paesi lontani, ha proseguito Accordini, «siamo orgogliosi che l'Amarone sia considerato tra le migliori eccellenze italiane». È un vino, ha aggiunto il vicepresidente del Consorzio, «che racchiude in sé i valori della storia, perché affonda le radici nel periodo romanico. Della tradizione, poiché viene prodotto con una tecnica esclusiva di appassimento. Dalla riconoscibilità forte, data da vitigni autoctoni, che testimonia anche un legame esclusivo con il territorio ancora tutto da riscoprire e valorizzare attraverso l'enoturismo».

I francobolli sono stampati dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente e dalla grammatura di 90 g/mq. Sono disposti su tre file, su un foglio del formato di cm 25 per 14,7 il cui valore totale è di 10,50 euro. La tiratura è di un milione di esemplari per ciascun pezzo.

La bozzettista che ha realizzato il francobollo dedicato all'Amarone della Valpolicella è Maria Carmela Perrini. A commento dell'emissione è disponibile un bollettino illustrativo con articolo a firma dell'On. Nunzia De Girolamo, Ministro delle Politiche agricole alimentari forestali.

I francobolli sono in vendita presso gli uffici postali, gli sportelli filatelici del territorio nazionale, gli "Spazio Filatelia" di Roma, Milano, Venezia, Napoli, Trieste, Torino, Genova e sul sito internet www.poste.it.