LABORATORI DEL GUSTO AL MERANO WINEFESTIVAL

Le tipologie dei vini raccontate attraverso la storia e la cultura della Valpolicella. Questa la prima tappa del viaggio che il Consorzio Tutela Vini Valpolicella propone nell’ambito del Merano WineFestival con i laboratori del gusto che, in ciascuna delle tre giornate della manifestazione (9-11 novembre), attraverso 36 vini in rappresentanza di altrettante aziende, permetteranno agli enoappassionati di approfondire la conoscenza del territorio Valpolicella, dei vini della denominazione e dei prodotti del territorio.

Foto dell'evento

Sabato 9 Novembre il filo rosso sarà rappresentato dalla storia e dalla tradizione. Si ripercorreranno le epoche, dalla preistoria alla modernità, della Valpolicella e dei suoi vini, ponendo l’accento sulle sue caratteristiche, tipologie e particolarità. L'etimologia della parola «Valpolicella» introduce le tipicità di queste splendide vallate e il vino, prodotto caratterizzante del territorio, permette di ricostruirne la storia. La vite qui è presente da sempre e le testimonianze ne attestano l'esistenza fin dall'antichità. Nel corso dei secoli scrittori e poeti hanno celebrato la pregevolezza del vino ottenuto da questi vigneti, contribuendo a creare una tradizione consolidata dal lavoro, in una terra ricca e paesaggisticamente suggestiva, dove la tavolozza cromatica si compone del verde acceso dei vigneti, alternato a quello argenteo degli ulivi e a quello più scuro dei cipressi e delle querce, interrotto in primavera dalle nuvole bianche dei ciliegi in fiore.

Degustazioni guidate (ore 10,30 – 13.00 – 15.30) di Valpolicella Superiore, Valpolicella Ripasso e Amarone in abbinamento con soppressa della Macelleria Caprini, il Grana Padano a vari livelli di stagionatura del Consorzio di tutela del formaggio Grana Padano, pane a lievito naturale dell'Associazione Pan di Verona, e olio Veneto Valpolicella DOP del Frantoio Bonamini.


Domenica 10 Novembre saranno le testimonianze artistiche e le peculiarità naturalistiche delle diverse vallate a rispecchiare le caratteristiche dei vini. La complessità e le particolarità dei vini della Valpolicella nascono in questi luoghi e sono determinate dalla miscela fra i suoli, le condizioni climatiche e i vitigni che solo in questi luoghi si esprimono al massimo grado. Ma accanto alle tipicità geologiche e fisiche esistono in Valpolicella valori simbolici, aspetti culturali ed artistici che la rendono incomparabile: le marogne, le ville, le pievi, le cave ed il paesaggio vinicolo creano uno scenario identificativo e caratteristico che si racconta attraverso le diverse zone di produzione della denominazione Valpolicella. I vini della Valpolicella sono anche espressione di quel genius loci che affonda nell'ambiente d'origine per poi unificare relazioni ambientali e culturali, dove i caratteri geo-morfologici del paesaggio si incontrano con l'opera di antropizzazione dell'uomo.

Degustazioni guidate (ore 10,30 – 13.00 – 15.30) di Amarone e Recioto della Valpolicella attraverso microclima e terroir, in abbinamento con le eccellenze gastronomiche locali e i dolci tradizionali della Pasticceria Perbellini.


Lunedì 11 Novembre infine l'unicità di un unico vitigno che origina quattro Doc sarà lo spunto per esplorare gli stili aziendali, le caratteristiche pedoclimatiche e le zone delle diverse vallate che rendono unico il territorio. La sapiente mano del vignaiolo accompagna ogni singolo vigneto autoctono alla produzione di quattro tipologie di vino: Valpolicella DOC, Valpolicella Ripasso DOC, Amarone della Valpolicella DOCG e Recioto della Valpolicella DOCG. Il primo passo verso un grande vino è la selezione delle uve, eseguita dal viticoltore durante la vendemmia: deciderà allora se destinarle all'appassimento per la produzione di Amarone e Recioto oppure raccoglierle in un secondo momento per indirizzarle al vino Valpolicella. Il lavoro prosegue in cantina, dove l'esperienza del vignaiolo si esprime nella scelta delle tecniche di produzione più appropriate per valorizzare al meglio le specificità della propria terra.

Degustazioni guidate (ore 10,30 – 13.00 – 15.30) di Valpolicella Superiore, Valpolicella Ripasso e Amarone.


Condurranno le degustazioni gli esperti della Guida Vini Buoni d'Italia, Gianpaolo Giacobbo, Alessandro Scorsone e Paolo Ianna, e il direttore del Consorzio Olga Bussinello, con la partecipazione del curatore nazionale Mario Busso.

I laboratori si svolgeranno nel Lounge Consorzio Vini Valpolicella e sono riservati ad un massimo di 30 persone, previa prenotazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel. 045-7703194