IMPORTATORI ED OPERATORI BRASILIANI A VERONA

Il 17 e 18 settembre 2012 una delegazione di importatori e giornalisti brasiliani sarà a Verona, ospite del Consorzio Valpolicella, per un’educational sul sistema delle denominazioni di origine e dei controlli in Italia. Un’azione di promozione che vuole dare visibilità

a un valore intrinseco che solo i vini italiani possono vantare


15 settembre 2012

Tredici tra i principali importatori di vino brasiliani e tre importanti giornalisti di settore del Paese sudamericano saranno a Verona lunedì 17 e martedì 18 settembre 2012 per un’educational organizzato dal Consorzio Tutela Vini Valpolicella nell’ambito del progetto di valorizzazione dei vini all’estero finanziato dall’Ocm vino e dalla Regione Veneto dal titolo “Venezia e i suoi vini”.

Il Brasile è una realtà emergente dal punto di vista economico e promettente come mercato di consumo di vino. L’Italia è il quarto importatore in termini di valore con quasi 35,5 milioni di euro nel 2011 e il terzo in termini di quantità con oltre 13,7 milioni di litri. Si tratta di un mercato in crescita ma digiuno di quella cultura necessaria per capire il sistema delle denominazioni, della tracciabilità e dei controlli che caratterizza la produzione enologica italiana.

Va quindi nella direzione di formare gli operatori di quel mercato l’iniziativa del Consorzio, con il fine di far loro capire il valore intrinseco dei vini italiani, fatto di garanzie che tutelano produttori e consumatori. L’educational, che si terrà lunedì al Palazzo della Gran Guardia, verrà aperto da Marco Sartori, vicepresidente del Consorzio Vini Valpolicella, che presenterà territorio, vitigni della denominazione, attività e ruolo del Consorzio; seguiranno gli interventi di Michele Zanardo del Comitato Nazionale vini, che farà il quadro della classificazione delle DOP e IGP, e di Guido Giacometti direttore di Siquria, che illustrerà gli aspetti fondamentali relativi all’etichettatura e ai disciplinari di produzione.

Martedì visita ai territori di produzione dei vini Valpolicella, poi importatori e giornalisti brasiliani si sposteranno in provincia di Treviso, ospiti del Consorzio del Prosecco, partner di progetto del Consorzio Valpolicella.