BENNATI

Alla fine dell'Ottocento Antonio Bennati iniziò a produrre e commerciare soprattutto localmente vino con i famosi fiaschetti in paglia. Antonio veniva anche chiamato "Toni Recioto" dall'omonimo vino passito dolce veronese. È nel 1920 che il figlio Annibale Bennati registra l'azienda con il nome di Cantine Bennati. In questi anni avviene l'acquisto di alcuni ettari situati a nord di Cazzano, zona denominata anche nelle carte topografiche di allora "Cornalè", attuale selezione di vini della famiglia Bennati. Dopo la seconda guerra mondiale, con l'ingresso in azienda dei giovani figli Ezio e Aldo, la vinificazione si amplia toccando tutte le più rinomate varietà di vino veronesi.
Nasce quindi la selezione Soraighe, area situata al confine tra la Val Tramigna e la Val D'Alpone, che va a esaltare in maniera più profonda e importante i grandi vini veronesi. In questo periodo avvengono grandi investimenti in tecnologia, in particolare l'acquisto di una grande barricaia per l'affinamento dei rossi, che danno una spinta qualitativa importante a tutta la filiera produttiva. I giudizi positivi e le premiazioni di alcune guide del settore concretizzano i grandi sacrifici e il successo riscosso nell'arco degli anni.
Casa Vinicola Bennati Spa

Via Legnaghi Corradini 38
37030 Cazzano di Tramigna (VR)

Fax +39 045 7820876
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.